Perdasdefogu

Non si ha una data precisa della nascita di Perdasdefogu, così la certezza della storia è accompagnata da tradizioni orali che vogliono il paese fondato dagli abitanti di un villaggio costiero del Sarrabus distrutto dai Barbareschi. Vittorio Angius asserì che quel paese si chiamava “Turu” e si trovava a destra del fiume prima di arrivare al canale chiamato “Fogi” (da cui il nome “Foghesus”). Il documento più antico col nome Perdasdefogu risale al 1328, anno in cui venivano certificati i contribuenti dal paese

Il suo gioiello più attraente è la chiesa preromanica di S. Sebastiano, situata nella parte più alta del paese: monumento che gli studiosi della storia dell’arte collocano tra l’850 e il 1000. Il tempio è a tre navate, con tre nicchie nella navata centrale separata dalle altre da una serie di archi che ricordano la struttura architettonica delle chiese asturiane e della Catalogna. Il paese è stato abbellito da alcuni “murales” che ricordano la sua storia antica e moderna, il lancio dei missili dalla prima base creata in Europa, con il suo recupero effettuato con il carro a buoi.
Feste e sagre
20 gennaio: Festa di S. Sebastiano
29 giugno: Festa di S. Barb

I commenti sono chiusi